E se prendessimo un praticante?

Perché accogliere nel proprio studio un praticante? Nell’immaginario collettivo, il dominus ormai stanco di correre in giro per uffici e cancellerie, decide di formare un giovane neolaureato semplicemente per delegare, a costo rigorosamente zero, il lavoro più noioso: rispondere al telefono, preparare buste e raccomandate, presiedere alle udienze di rinvio e porre addirittura rimedio ai propri…